venerdì 29 giugno 2007

Il Papa deve chiedere scusa per un piccolo ritardo?


Benedetto XVI lo fa sempre, come stamattina. E' il segno di una grande umanita' ed umilta' che mi colpiscono profondamente.
Raffaella

PAPA/ INIZIA ANGELUS IN RITARDO, "VI CHIEDO SCUSA"
Benedetto XVI improvvisa e chiede 'perdono' ai suoi fedeli

Città del Vaticano, 29 giu. (Apcom) - "Si è da poco conclusa la celebrazione a San Pietro, perciò sono un po' in ritardo. Chiedo scusa": fuori programma del Papa che, affacciandosi dalla finestra del Palazzo Apostolico per la recita dell'Angelus, ha voluto chiedere scusa per il leggero ritardo con cui ha iniziato.

L'Angelus infatti, è sempre programmato alle 12 esatte. Questa mattina, invece, Benedetto XVI si è affacciato con circa 7 minuti di ritardo

1 commento:

Cindy ha detto...

Ecco due doti che adoro di Ben e che sono rara in moltri altri uomini : umiltà e puntualità( quest'ultima forse è in pò eccessiva in un paese come l' Italia che non ne conosce il significato!) Grande Ben !